Il 21 settembre si apre la stagione dei tartufi ma andare a tartufi non è semplice, individuarli richiede grande abilità e conoscenza di luoghi e condizioni ambientali.
Il tartufo, bianco o nero, è un alimento fresco che nasce sottoterra e che, una volta cavato, è facilmente deperibile. La sua gestione richiede molta attenzione e, per tutti questi motivi, i prezzi del tartufo, come ben noto, possono essere anche molto alti.

Diversi sono i punti vendita specializzati ma la necessità di fornire un servizio puntuale ai ristoratori e l’incremento della vendita di tartufi online ha reso la distribuzione dei tartufi determinante per la loro commercializzazione.  Per questo la vendita dei tartufi deve essere effettuata con cura in ogni sua fase dalla conservazione al pagamento, dal confezionamento alla spedizione.

Ma vediamo nel dettaglio come spedire tartufi freschi:

Per garantire che i tartufi arrivino freschi sulla tavola dei clienti è necessario confezionare i tartufi in una scatola alimentare in polistirolo con proprietà termiche, Isolconfort ne propone di diverse misure.

Sul fondo del contenitore deve essere adagiata della carta assorbente o di giornale, sopra questo strato vanno posizionati i tartufi e poi ricoperti da un ulteriore strato di carta assorbente. Al di sopra si devono posizionare dei ghiaccioli da freezer tipo siberini o, meglio ancora, dei sacchetti di ghiaccio gel. La carta inserita avrà la funzione di assorbire l’umidità prodotta dai tartufi e rilasciata dal ghiaccio.

La confezione andrà chiusa con un coperchio sempre in polistirolo e la scatola per tartufi in polistirolo dovrà essere avvolta con del cellophane e poi riposta all’interno di una scatola in cartone.
Questa prassi per spedire tartufi permetterà di conservarli ad una temperatura ottimale, preservandoli dal deterioramento e conservandone qualità, sapore e profumo.

Una volta pronta la confezione diventa fondamentale il tempo di spedizione che per i tartufi bianchi non deve superare i 5 giorni mentre per il tartufo nero i 10 giorni. Per ottimizzare queste tempistiche sono fondamentali anche piccole accortezze come suggerire ai clienti transazioni economiche celeri e spedizioni nei primi giorni della settimana per evitare giacenze dei pacchi alimentari nei weekend.
Una spedizione di tartufi ben pianificata permette di servire con facilità i clienti sul territorio nazionale ma amplia anche il raggio d’azione all’export di tartufi.

cassa-in-polistriolo-con-poerchio-per-spedire-tartufi

Isolconfort produce casse termiche in polistirolo di diverse dimensioni e altezze così da rispondere alle esigenze della clientela.

Le cassette per spedire tartufi, inoltre, possono essere personalizzate con marchi e grafiche studiate per valorizzare il brand del venditore e le qualità del tartufo contenuto all’interno della scatola di polistirolo.

 

CASSE TERMICHE IN POLISTIROLO CONSIGLIATE PER SPEDIRE TARTUFI

Scopri tutte le casse in polistirolo Isolconfort