Crescono i consumi di insalata confezionata fresca di quarta gamma ovvero quella trasformata e impacchettata per poter essere mangiata immediatamente senza lavorazioni di taglio e pulitura.
Quando si parla di insalate pronte è necessario considerare numerose varietà, ciascuna richiede particolari metodologie di lavorazione, tuttavia qualunque sia la produzione richiesta è fondamentale seguire alcuni passaggi per garantire buoni risultati di conservazione, in particolare è indispensabile utilizzare materie prime di ottima qualità, operare secondo rigorosi standard igienici, lavorare in ambienti a temperatura controllata per evitare l’interruzione della catena del freddo così da rallentare la carica microbica e il metabolismo delle insalate.

Chi si occupa della produzione di alimenti freschi sa bene che mantenere il prodotto ad una temperatura adeguata è una variabile imprescindibile lungo tutta la filiera, dalla raccolta fino a quando l’insalata arriva in tavola. La temperatura deve mantenersi costantemente bassa, non solo durante le fasi di lavorazione che avviene in sale climatizzate ma anche durante le fasi di distribuzione dal trasporto con l’impiego di mezzi refrigerati ai frigoriferi di punti vendita e ristoranti.

Insalata, valeriana, lattuga, radicchio, rucola e spinaci sono prodotti delicati e molto deperibili per questo è meglio consumarli appena confezionati. Un valido aiuto al mantenimento della freschezza e delle caratteristiche organolettiche è dato dalla confezione stessa che può essere in buste, in vaschette o in casse di polistirolo.

Quali sono i vantaggi di utilizzare scatole in polistirolo per confezionare l’insalata?

1. Le cassette in polistirolo hanno eccellenti capacità isotermiche che permettono di conservare al meglio il prodotto durante il trasporto e di mantenere più a lungo l’insalata e ortaggi baby leaf fuori dal frigo, rendendo, soprattutto nel settore della ristorazione, più facili le lavorazioni di impiattamento
2. Sono igieniche e non si rovinano al contatto con umidità o acqua
3. Rispetto ad altri materiali, mantengono più a lungo le proprietà organolettiche di frutta e verdura
4. Sono versatili, possono essere di diverse dimensioni, anche grandi e possono contenere volumi consistenti di prodotto preservandolo dallo schiacciamento durante lo stoccaggio
5. Di facile e veloce confezionamento
6. Sono facilmente stoccabili
7. Il polistirolo è riciclabile al 100% e si smaltisce nella raccolta differenziata insieme alla plastica

Perché preferire i contenitori in polistirolo di Isolconfort per confezionare l’insalata?

La produzione di contenitori in polistirolo di Isolconfort è ampia, spazia dai vassoi in polistirolo che possono essere richiusi con film alle scatole di polistirolo con coperchio, tutte soluzioni che rendono facile e veloce il confezionamento dell’insalata e permettono di rispondere puntualmente alle esigenze della clientela.
Ma non solo, in tempi celeri, le cassette di polistirolo Isolconfort possonoessere personalizzate con la grafica del cliente così da poter valorizzare il marchio del produttore e fornire le informazioni necessarie alla vendita direttamente stampate sulla scatola.

Fornire insalate pronte, orticole, erbe aromatiche ed altri alimenti freschi in confezioni di polistirene Isolconfort è quindi vantaggioso per gli agricoltori che operano con clienti del comparto Ho.Re.Ca. (Hotel, ristorazione e catering) ma anche per chi si occupa della vendita di insalate di quarta gamma attraverso fruttivendoli, negozi di alimentari e supermercati garantendo così, che il proprio raccolto arrivi al consumatore finale fresco e saporito.

I coltivatori potranno così fidelizzare la clientela grazie a consumatori soddisfatti e rafforzare il proprio marchio e la propria immagine sul mercato attraverso l’uso di un packaging stampato con una grafica unica e su misura.

 

RiCHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI SUI CONTENITORI IN POLISTIROLO PER INSALATA ISOLCONFORT