I contenitori in polistirolo per mozzarelle sono la soluzione migliore per confezionare e trasportare i latticini freschi dai caseifici fino ai distributori, supermercati, discount e latterie ma anche per consegne presso ristoranti, mense e direttamente ai clienti finali.

Ecco 5 buoni motivi per usarli:

1. Freschezza più a lungo

La mozzarella è un prodotto fresco altamente deperibile che durante la conservazione ed il trasporto deve essere condizionata a temperature particolari per mantenere inalterati sapore, consistenza ed odore.
Il fattore isolante è per questo la caratteristica più importante di un contenitore in polistirolo per mozzarelle, infatti un imballo in EPS, come quelli prodotti da Isolconfort, garantisce il mantenimento della temperatura del prodotto per 8 ore fuori dal frigo, periodo di tempo superiore rispetto ad altri materiali da imballaggio.

2. Salubrità

Il polistirolo che Isolconfort utilizza per produrre casse e scatole per la conservazione di cibo e alimenti è sicuro, igienico, atossico, non ammuffisce e non si deteriora.
L’elevato potere isolante permette il mantenimento della temperatura della mozzarella imballata prevenendo l’aumento della carica batterica. In questo modo le mozzarelle confezionate in vaschette di polistirolo conservano le caratteristiche organolettiche anche in condizioni differenti da quelle garantite dai mezzi di trasporto isotermici.

3. Igroscopicità

I contenitori in polistirolo per mozzarelle sono igroscopici, il polistirolo infatti non teme l’umidità e non assorbe acqua dall’esterno e/o dall’interno, caratteristica fondamentale per un prodotto che va conservato in una piccola quantità di siero salato.
Le cassette porta-mozzarella possono essere utilizzate sia come imballaggio primario che come imballaggio secondario: non si rompono e non si degradano a differenza di altri materiali che assorbono l’acqua.

4. Ambientalmente sostenibile

Dal punto di vista ambientale, il polistirene, anche quello dei contenitori porta-mozzarelle è riciclabile al 100% sia in fase di pre-consumo (scarti di produzione) che di post-uso ed è concretamente riciclato.
L’impatto ambientale del polistirene impiegato per trasportare le mozzarelle, determinato dalla Water Foot Print, ovvero attraverso un indicatore che individua i volumi di acqua dolce direttamente o indirettamente consumati per realizzare un prodotto, dimostra che gli imballi in polistirolo, tra numerosi materiali per l’imballaggio, hanno il minor consumo di acqua.La lavorazione del polistirolo consuma solo 6 litri d’acqua per la produzione di 1 kg di polistirolo e, con 1 kg di polistirolo, Isolconfort produce  circa 20 contenitori per mozzarella.

impatto ambientale water footprint imballaggi polistirolo cartone plastica alluminio

5. Versatilità

Quando si parla di mozzarella si parla di tante tipologie di prodotto, non solo si distingue tra mozzarella vaccina o più comunemente fiordilatte e mozzarella di bufala ma anche tra diversi impasti, forme e pezzature.
Le scatole di polistirolo Isolconfort sono versatili: sono disponibili in diverse dimensioni e personalizzabili con loghi e grafica del cliente. Vi sono casse termiche adatte a conservare le classiche mozzarelle a forma sferica sfuse o confezionate in busta ma anche trecce, bocconcini, ciliegine, zizze, figliate, burrate, aversane, stracciatella, sfoglie di mozzarella semplici o ripiene, mozzarella per pizza in filone o tagliata a julienne o a cubetti.

SCOPRI LE CASSE PER IL SETTORE CASEARIO
SCOPRI LE CASSE TERMICHE CON COPERCHIO